Tra le nuvole

Peregrinare in Friuli Venezia Giulia. Viaggiare senza mai rientrare a casa, esplorare tutta la regione senza mai fermarsi e verso tutti i punti cardinali. Con il maltempo poi, mi sento come il capitano Nemo all’interno del Nautilus. La Vespa però non è un sommergibile e arranca tra le montagne, la pioggia non sembra voler terminare, tutto è rallentato, ovattato, l’acqua scorre creando uno strato di vetro che avvolge le strade. Raggiungo un borgo abbarbicato sul costone del monte. “ ATTENZIONE SPARO MINE DI SICUREZZA “ avverte un cartello. Il posto ideale per passare la notte. Volgo lo sguardo a levante e tra le nuvole si distingue una vallata lunga circa quindici-venti chilometri, la visione dura poco perchè nel giro di alcuni minuti una fitta nebbia bianca avvolge l’intero abitato. Sono intrappolato tra le nuvole, mi sento sicuro come fossi a casa.

Lascia un commento :o)

Commenti

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento