“Tajamo, è mejo”

Nella notte tra l’1 e il 2 Novembre 1975 il mare che fa il solletico alla spiaggia di Ostia mescola la sua musica con urla e sangue. Le baracche abitate da pescatori, abusivi e scaje ascoltano probabilmente tutto. Mai parleranno. Via dell’idroscalo si scioglie piano nel vetro dello specchietto retrovisore,… Continue reading