Il ricercatore

“Non importa dove sarai, cosa guarderai o con chi sarai. Ovunque ci saranno almeno quattro scatti buoni che varrà la pena di rubare alla grande clessidra del tempo”. Era il 2008, in Australia, il caporedattore di una rivista a North-Sydney stava pagando alla cassa quello che sarebbe stato il nostro… Continue reading

Železna dolina

Cjanâl dal Fiêr, Železna dolina, Ferro-Kanal, Canale del Ferro. Da Pontebba a Moggio Udinese la vallata echeggia passati fasti e laboriosi, sfoggia opere ferroviarie capaci di far saltellare un treno da una cresta rocciosa a un’altra come uno stambecco e mostra con timore la ferocia del Fella durante i mesi… Continue reading

Dal buio, una luce.

Granello dopo granello la clessidra visualizza il tempo, un arnese maledetto l’orologio. Fornisce il confronto con il passato e sbatte in faccia le domande per il futuro come quando l’oste ti lancia l’ultima occhiata macchiando il vetro del bicchiere con i fondi rossi della bottiglia di vinaccia. “ Sei ancora… Continue reading

Ritorno a casa.

“Anno bisesto anno funesto” aveva sentenziato la vecchina della corte. Lo è stato certamente per il mio viaggio nei Balcani che non si è completato infangandosi in Puglia per quasi tre mesi. Intrappolato come un cannone napoleonico nel fango della steppa russa. Il rientro alla base è stato mesto, accompagnato… Continue reading

Scattoschool – Roma su misura

Roma su misura Descrizione Questa attività può essere interamente progettata dallo studente, che sceglierà luoghi e temi da trattare trasformando la città in un parco giochi didattico e scenario fotografico. Date disponibili: Dal 23 giugno 2016 al 10 luglio 2016. Chilometri di percorrenza del giro: percorso da definire. Costo :… Continue reading

Scattoschool – Roma e gli artigiani di borgata

Roma e i quartieri del silenzio. Descrizione: Un’esperienza fotografica che mescolerà il lavoro dei vivi con la memoria dei morti. Si potrà fotografare alcune botteghe di borgata all’opera nei mestieri. Calzolai, arrotini e artigiani che sopravvivono alla crescente inclusione del centro urbano in costante espansione. Il rumore di martelli e… Continue reading

“Tajamo, è mejo”

Nella notte tra l’1 e il 2 Novembre 1975 il mare che fa il solletico alla spiaggia di Ostia mescola la sua musica con urla e sangue. Le baracche abitate da pescatori, abusivi e scaje ascoltano probabilmente tutto. Mai parleranno. Via dell’idroscalo si scioglie piano nel vetro dello specchietto retrovisore,… Continue reading

Banja Luka – Mostar #1

Emergo dal garage sotterraneo quando la brina è ancora incollata alla strada. Il sole bacia in fronte un pescatore meditabondo. Seguo il fiume fino al confine sud della città, attraverso il Vrbas e striglio i cavalli (virtuali) della Negra fino a Кнежево dove mi fermo per una sosta che profuma… Continue reading