Dove iniziare?

Venezia, Milano e Roma ospitano le principali comunità armene in Italia. La destinazione più lontana rispetto al Friuli Venezia Giulia, la capitale, è la prima meta del viaggio. Nonostante sia la quarta volta che le mie peregrinazioni si intrecciano con questa città, il suo carattere polimorfo non riesce mai a… Continue reading

Una farfalla tra i divi. Roma e la grande bellezza.

Martina, chi sei? Mi chiamo Martina Riva, friulana doc, romana d’adozione ma amante del mondo. Sognatrice incallita, giornalista dentro, festaiola impenitente, buddista convinta. La televisione dipinge San Lorenzo come un crogiolo di malavita e spaccio, cos’è nel 2016 osservandolo dalla tua terrazza? “Odi et amo”. E’ questo il rapporto che… Continue reading

“Tajamo, è mejo”

Nella notte tra l’1 e il 2 Novembre 1975 il mare che fa il solletico alla spiaggia di Ostia mescola la sua musica con urla e sangue. Le baracche abitate da pescatori, abusivi e scaje ascoltano probabilmente tutto. Mai parleranno. Via dell’idroscalo si scioglie piano nel vetro dello specchietto retrovisore,… Continue reading

Roma e i guardiani dell’ombra

Roma abbraccia tutti coloro che varcano le sue porte. Il traffico invece, è un mostro che soffoca e uccide qualsiasi mezzo motorizzato, muoversi in Vespa è un costante dribbling tra automobilisti incazzati, alienati dalla musica interna vomitata dalle radio che dona ai loro volti un’espressione neutra, apatica. Mi chiedo cosa… Continue reading

2755 volte 1 km e il bel tempo

Ricapitolando. 20 giorni di viaggio, 14 giorni di pioggia ( neve compresa ) e 6 di sole. Lascio la capitale facendo un percorso a ferro di cavallo, Monti Lepini, Monte san Biagio ( Fossanova ) e infine la Ciociara. La Negra inizia a risentire dei primi 2700km di montagna. Un… Continue reading

Roma bagnata, avventura fortunata

L’arrivo in capitale poteva essere effettuato anche pilotando un gommone motorizzato Piaggio. L’ultima punizione di Zeus trasforma le bocche di lupo delle strade in fontane di risorgiva, vedo alcuni cittadini nascosti dentro i gabbiotti dell’autobus con l’ombrello aperto puntato in direzione delle proprie ginocchia, ogni auto passando velocemente, regala loro… Continue reading

Coast to coast all’italiana 3/3

Il cielo dona qualche nuvola bianca e dei raggi solari caldi mi riscaldo un’pò le ossa e cerco di capire da dove proviene un rumore anomalo dall’anteriore della Negra. Passo, tra salite e discese leggere, in mezzo al Monte Ferma e il Monte Pennino, vedo in lontananza la costiera marchigiana… Continue reading

Natascia, l’antropologa che accoglie le ombre.

Natascia, chi sei? Domanda impegnativa. Trovo difficile definirmi. Nonostante sembri il contrario, sono una persona timida, che prova disagio a stare al centro dell’attenzione. Il tuo rituale giornaliero ti fa attraversare Roma, utilizzando i mezzi pubblici, ed arrivare all’ex mattatoio di Testaccio. Cosa ti lega a quel luogo?  Per prima… Continue reading

Quattro chiacchiere con Radio Onde Furlane.

Intervista con Radio Onde Furlane Viaggiare su due ruote. Andare piano. Ubriacarsi di odori. Fermarsi. E poi ripartire per un altro sentiero. Una volta saliti sulla Vespa non si vuole più scendere. Nello sfilare centri cittadini accompagnati dal simpatico ronzio del motore, incrociando sguardi sorridenti di vecchietti che ricordano, sta… Continue reading