Bolzano e i tedeschi in convertibile.

Arrivo a Bolzano con 5 ore di ritardo sulla tabella di marcia. Pioggia e neve incontrate sui passi alpini mi hanno rallentato tutto, anche l’appetito. Chiamo Marino, il mio “insider” e ci diamo appuntamento in Piazza Walter, ritrovo di tutti. Tastierista dall’orecchio fino, suona cover dei pink floyd e insegna… Continue reading