Roma bagnata, avventura fortunata

L’arrivo in capitale poteva essere effettuato anche pilotando un gommone motorizzato Piaggio. L’ultima punizione di Zeus trasforma le bocche di lupo delle strade in fontane di risorgiva, vedo alcuni cittadini nascosti dentro i gabbiotti dell’autobus con l’ombrello aperto puntato in direzione delle proprie ginocchia, ogni auto passando velocemente, regala loro attimi d’imprecazione laziale pura.
I “mortacci”, “te possino”, “Fijo de una..” non si risparmiano.

Roma bagnata...

Roma bagnata…

Lascia un commento :o)

Commenti

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento