Parentesi pianeggiante

Lasciati alle spalle laghi e montagne arrivo a Milano.
Puntualmente, dopo i primi 10 minuti di entusiamo, la città mi soffoca, mi passa la voglia di fotografare ( segno evidente di malessere ) e mi innervosisco.
Una volta in sella allo scooter, il milanese medio riesce a guardare le mail mentre ascolta la musica in cuffia, pianificano allo stesso tempo la propria serata. Tutto in attesa del verde del semaforo, a volte anche in corsa.
Evito le lunghe code ai semafori zig.zagando tra bus, tram, biciclette e pedoni super indaffarati.
Alle 15.30 mi ritorna il sorriso perchè incontro Giorgio Càeran, mito dei vespisti viaggiatori, che alla fine degli anni 70 è partito dall’Italia per andare in India. Lo carico sulla “Negra” e andiamo a farci un giro per Milano. Parliamo di viaggi, Vespa, Motociclismo e del suo ultimo libro sul cammino di Santiago.

Vespisti perplessi tra le vie di Milano

Vespisti perplessi tra le vie di Milano

Lascia un commento :o)

Commenti

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento