Occhiolino dalla Sicilia

In prossimità di San Bartolomeo devio verso la SS18, che serpeggia entrando nelle piccole città di costiera. All’altezza di Pellegrina finalmente la vedo. La più grande isola del Mar Mediterraneo, costellata da altre piccole lacrime di terra, Africa per alcuni, seconda casa per me. La Sicilia.
Termina qui il secondo terzo del viaggio, dopo aver superato montagne, sconfitto demoni del maltempo e compiuto 4500 km di salite e discese. Inizia una parentesi di pianeggiante tranquillità costiera. Dubito però che le montagne possano stare lontano da me e dalla “Negra”.

Lascia un commento :o)

Commenti

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento