– No escape –

Senza titolo-1
L’arrivo a Banja Luka mi fa assaggiare l’ospitalità della Bosnia Herzegovina, dove la consumazione di un caffè può durare delle ore e uno scambio di sguardi si trasforma presto in un abbraccio. Parcheggio la Negra fuori dalla sezione di italianistica dell’università. “ A Banja Luka, ci sono sette donne per ogni uomo “ mi dice una studentessa con uno sguardo morbido e lucido. Mi guardo in giro mentre cammino nei corridoi, labbra disegnate da rossetti e occhi dai contorni colorati osservano le mille tasche della mia divisa da vespista/pescatore/strappone. Qualche bisbiglio scappa tra le dita di una mano davanti alla bocca, coppie picchiettanti di tacchi mi seguono per la chiacchierata/lezione che devo tenere in aula. Nel frattempo una canzone ascoltata il giorno prima mi torna in mente.

No escape from Balkan. Dubioza kolektiv

Sono in trappola.

Lascia un commento :o)

Commenti

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento