Le mani dell’uomo

Gli occhi della ragazza guardarono le mani dell’uomo, lo sguardo scappò lontano dalla ramificazione di venature che avvolgevano le estremità del corpo. Non le era chiaro chi fosse, lo riconobbe solo dopo che i palmi si unirono con i suoi, in un saluto fiero e ruvido. La memoria offuscava la forma del volto, perso nei campi di ricordi d’infanzia, ma l’immagine delle cinque dita affiorò come una sorgente di montagna, le aveva afferrate dopo essere scappata di casa, nel 1995. Quella rievocazione le tolse tutta la saliva da sotto la lingua, il fiato divenne corto. Barba bianca e scabra nascondeva le espressioni di lui che era tornato per chiederle come mai era scappata di nuovo. Come faceva quell’uomo ? Come faceva a sapere che lei era fuggita di nuovo?

Le mani dell'uomo

Le mani dell’uomo

Lascia un commento :o)

Commenti

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento