– 2 giorni all’alba. L’italia in Vespa – 2014 –

Prove generali.
Cos’è realmente indispensabile ? Quanta attrezzatura sarà necessaria ?
Domande che disturbano la mente del viaggiatore prima di ogni viaggio. L’obiettivo principale nel mio caso è massima leggerezza, sia d’animo che di equipaggiamento.
Il vecchio ronzino della Piaggio, notoriamente , ha problemi di equilibrio, il motore è tutto a destra e l’avantreno è “ballerino” come direbbero i motociclisti più esperti. Detta in linguaggio semplice, pesa troppo dietro, e davanti quando si frena in curva – e non -va dove gli pare.
DSC_3276_test
Sembrerà strano ma quella borsetta nera posta davanti, pesa quasi il doppio di quella rossa. Staremo a vedere quanti walzer balleremo insieme, sfiorando i tornati delle vette italiane.

L’itinerario di massima cliccando qui.

La letteratura Vespistica è ricca di pionieri solitari che nel passato- più o meno lontano- hanno narrato le proprie gesta temerarie. Il mio viaggio si rivolge invece, al passeggero che non c’è. Se qualcuno vuole salire in groppa alla “Negra”…Può farlo! Percorreremo un pezzo di strada insieme. Ascolterò i vostri racconti.

Chi abita l’Italia delle montagne?

Lascia un commento :o)

Commenti

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento